Fondamenti di psichiatria nella clinica psicoanalitica

Docente

Contenuti

E l’essere dell’uomo non solo non può essere compreso senza la follia, ma non sarebbe l’essere dell’uomo se non portasse in sé la follia come limite della sua libertà”. Così scrive Jacques Lacan nel suo Discorso sulla causalità psichica del 1946. Pur distante dalla sua prospettiva, lo psichiatra fenomenologo Ludwig Binswanger sembra fargli eco. “E in nessun modo”, scrive Binswanger, “si può più agevolmente comprendere la ‘trama’ dei ‘fili’ delle funzioni trascendentali se non considerandole nelle loro stesse deficienze, quali si presentano in quegli ‘esperimenti della natura’ denominati psicosi” (Melanconia e mania, 1960).

La Schizofrenia dunque, anormalità per eccellenza, permette proprio alla normalità di interrogarsi, di porsi in crisi, di svelarsi.
Il Corso intende perciò partire dagli interrogativi che ogni incontro con pazienti schizofrenici suscita, riguardanti realtà psichiche concettualizzate in psicoanalisi come: Sé; inconscio; rapporto inconscio-coscienza; differenza tra struttura e sintomo; pensiero delirante; fenomeno allucinatorio.
Per scandagliarli, verranno affiancate all’esperienza della psicoanalisi altre prospettive, capaci di dare ulteriore spazio e forme all’enigmaticità che nelle Schizofrenie la psiche rivela più intensamente come suo fondamento. L’arte, la letteratura, la filosofia e le neuroscienze, saranno in tal senso la chiave per avvicinarsi ancora di più, ogni volta, alla tensione che la clinica psicoanalitica delle Schizofrenie impone. Senza con ciò dimenticare i modelli principali che da Victor Tausk a Sandor Ferenczi, da Marion Milner a Margaret Little, fino a Donald Winnicott e Wilfred Bion, a Cristopher Bollas e a Thomas Ogden, la psicoanalisi anche non-lacaniana ha sviluppato.
Diventerà dunque possibile accennare ad una sorta di modello “di sintesi” utile tanto a comprendere le Schizofrenie, quanto a guidare precise modalità di intervento psicoanalitico.
E il disagio contemporaneo? La civiltà attuale, e la nuova clinica che essa porta con sé - inserendola con forza nel nostro incontro con i pazienti - possono emergere da questo percorso come realtà meno lontane dal rischio schizofrenico di quanto si sospetti. L’arte contemporanea, come suggerisce Massimo Recalcati “corteggia la psicosi”, ma essa con ciò in realtà semplicemente rispecchia un’intera deriva da cui l’Io e la civiltà contemporanei sono abitati.

Bibliografia d’esame
Materiali consegnati dal docente.
Davoine Françoise, Gaudillière Jean-Max (2004),
Histoire et Trauma: La folie des guerres, L’Autre Pensée, Paris (tr. ingl.: History Beyond Trauma. Whereof one cannot speak, thereof one cannot stay silent, Other Press, New York 2004)

Bibliografia di riferimento
Aulagnier P. (1992), La violenza dell’interpretazione, Borla, Roma 1994
Ballerini A. (2002),
Patologia di un eremitaggio, Bollati Boringhieri, Torino
Balsamo M. (a cura di) (2000),
Soggetti al delirio, Franco Angeli, Milano
Benedetti G. et al. (1979),
Paziente e analista nella terapia delle psicosi, Feltrinelli, Milano
Benedetti G. (1992),
La psicoterapia come sfida esistenziale, Raffaello Cortina, Milano 1997
Bollas C. (2015),
Se il sole esplode. L’enigma della schizofrenia, Raffaello Cortina, Milano 2016
Bonfiglio B. (2018),
Simbiosi/Fusionalità e costruzione della soggettività, Franco Angeli, Milano
Bonifati L. S. (2000),
La psicosi in Jacques Lacan, Franco Angeli, Milano
Bruschi R. (2005),
Interpretazione della schizofrenia. Trent’anni dopo: sulle orme di Silvano Arieti, ETS, Pisa
Conrad K. (1958),
La schizofrenia incipiente. Un saggio di analisi gestaltica del delirio, a cura di Marco Alessandrini, Giovanni Fioriti, Roma 2012
De Masi F. (2006),
Vulnerabilità alla psicosi, Raffaello Cortina, Milano
De Mijolla-Mellor S. (1998),
Pensare la psicosi. Una lettura dell’opera di Piera Aulagnier, Borla, Roma 2001
De Mijolla-Mellor S. (2007),
La paranoia, PUF, Paris
Garrabé G. (1992),
Storia della schizofrenia, a cura di Marco Alessandrini, Edizioni Scientifiche Ma.Gi., Roma 2001
Greenberg J. (1964),
Non ti ho mai promesso un giardino di rose, L’Asino d’Oro, Roma 2015
Hornstein G.A. (2000),
To Redeem One Person Is to Redeem the Word. The life of Frieda Fromm-Reichmann, Free Press, New York
- Karon B., Vandenbos G. (1987),
Psychotherapy of Schizophrenia: The Treatment of Choice, Jason Aronson, New York
Lombardi R., Rinaldi L., Thanopulos (a cura di) (2016),
Psicoanalisi delle psicosi. Prospettive attuali, Libreria Cortina, Milano
Lotterman A. (2015),
Psychotherapy for People Diagnsed with Schizphrenia, Routledge, New York/London
Lucas R. (2003),
The Psychotic Wavelenght, Routledge, New York/London
Mangiarotti C., Menghi C., Egge M. (2008),
Invenzioni nella psicosi, Quodlibet, Macerata
Manica M. (2016),
«Psicosi», in Ferro A. (a cura di), La clinica psicoanalitica oggi, Carocci, Roma, pp. 193-226
Mazzacane F. (2016),
«Paranoia», in Ferro A. (a cura di), La clinica psicoanalitica oggi, op. cit., pp. 161-191
Milner M. (1969),
Le mani del dio vivente, Armando, Roma 1974
Podvoll E.M. (1990),
La seduzione della pazzia, Astrolabio, Roma 1992
Racamier P.-C. (1980),
Gli schizofrenici, Raffaello Cortina, Milano 1983
Resnik S. (1976),
Persona e psicosi, Einaudi, Torino (nuova ediz. 2001)
Rossi Monti M., Stanghellini G. (1999),
Psicopatologia della schizofrenia, Raffaello Cortina, Milano
Searles H. (1960),
L’ambiente non umano nello sviluppo normale e nella schizofrenia, Einaudi, Torino 2004
Searles H. (1965),
Scritti sulla schizofrenia, Bollati Boringhieri, Torino 1974
Steiner J. (1993),
I rifugi della mente, Bollati Boringhieri, Torino 1996
Thierry V. (1995),
La psychose freudienne. L’invention psychanalytique de la psychose, Arcanes, Strasbourg-Paris
Thierry V. (1996),
Pendant que Rome brûle. La clinique psychanalytique de la psychose de Sullivan à Lacan, Arcanes, Strasbourg-Paris
Vanheule S. (2017),
“Conceptualizing and treating psycosis: A Lacanian perspective”, British Journal of Psychotherapy, 33, 3, 388-398
Williams P. (1997) (ed.),
A Language for Psychosis: Psychoanalysis and Psychotic States, Whurr, London
Wyrsch J. (1949),
La persona dello schizofrenico, a cura di Marco Alessandrini, Giovanni Fioriti, Roma 2014

Ultima modifica il Mercoledì, 02 Gennaio 2019 14:28
Altro in questa categoria: Clinica psicoanalitica dei nuovi sintomi »

IRPA Milano

D.D. 12/10/2007 - G.U. n. 248 del 24/10/2007
via Giovanni da Procida, 35/A - Milano
tel 346.4913642

IRPA Grottammare

D.D. 15/11/2011 - G.U. n. 283 del 05/12/2011
Via G. Matteotti, 41 - Grottammare (AP)
tel. 329.8447695