Le iscrizioni alla Scuola di Specializzazione in psicoterapia IRPA per l'anno accademico 2022 sono aperte.

Vai alla pagina di presentazione

SEDE DI MILANO

SEDE DI ANCONA

Teoria e tecnica dei colloqui preliminari: la pratica con i bambini

La posizione dell’analista nella clinica dell’infanzia: dal fantasma dell’Altro al desiderio dell’analista

Contenuti

Il corso intende mettere in luce la posizione del bambino rispetto al fantasma dell’Altro. Il bambino fin dalle origini è preso dalla rete fantasmatica dell’Altro. In questo senso attraverso la teoria e la clinica verrà posta una riflessione sulla posizione che il soggetto occupa presso l’Altro. Il bambino sintomaticamente risponde alla coppia familiare, dunque rappresenta la verità della coppia familiare o è di pertinenza più materna? Il sintomo del bambino proviene dall’articolazione madre-padre e dunque è correlato alla metafora paterna o riguarda più la soggettività della madre? A tal proposito, attraverso l’Edipo freudiano e la lettura teorica di Lacan verrà posta una riflessione teorica e clinica sulla posizione del bambino come oggetto del fantasma dell’adulto. Gli effetti di questa posizione sono evidenziabili non solo a livello della diagnosi strutturale, ma anche nel rapporto che il bambino intrattiene con il linguaggio, con il significante, con il corpo e con il suo discorso. Questo non per farne un determinismo, ma per tentare una lettura della risposta del soggetto a partire dalla posizione fantasmatica dell’Altro. Nell’analisi la messa in atto del fantasma dell’analista è quello che definiamo “controtransfert”, il suo contenuto è il suo fantasma. Come può l’analista bucarlo? Cosa si contrappone a questo? Lacan risponde: “Il desiderio dell’analista”. La cura non può svilupparsi se non attraverso la porta del transfert e della sua gestione da parte dell’analista. Con l’uso della clinica sarà possibile mettere a fuoco gli aspetti controtransferali messi in gioco nella psicoanalisi infantile. L’obiettivo formativo del corso sarà da un lato offrire una lettura teorica e clinica sulla posizione del bambino rispetto all’Altro, attraverso le coordinate edipiche e dall’altro analizzarne gli effetti nella soggettività del bambino. Nello specifico questo orienterà l’analista nella sua posizione, nel suo intervento e nel trattamento. L’analista dunque come alterità dialettica rispetto la messa in atto del fantasma e che è chiamato a svolgere una funzione di ripresa e di rilancio della soggettività del bambino. Il corso proporrà una sorta di mappatura dei concetti esplicitati che orienteranno il clinico nell’approccio con la psicoanalisi infantile.

Bibliografia d’esame

S. Freud, Il tramonto del complesso edipico, in id., Opere, vol. X, Bollati Boringhieri, Torino,1978, pp.27-33.
J. Lacan, Il Seminario. Libro V. Le formazioni dell’inconscio (1957-1958), Einaudi, Torino, 2004, pp.162-199.
J. Lacan, La direzione della cura e i principi del suo potere (1958), Einaudi, Torino, 2002. (Le pagine oggetto d’esame verranno indicate a lezione).
J. Lacan, Due note sul bambino, in La Psicoanalisi 1, Astrolabio (1987).
M. Recalcati, Il bambino lacaniano, in F. Pelligra, E. Alesiani (a cura), La clinica psicoanalitica nella cura del bambino e dell’adolescente. Annali del Dipartimento clinico “Gennie Lemoine”, vol. 6, Mimesis, Milano 2015, pp. 39-41.
D. Roy, Il transfert in gioco nella psicoanalisi con i bambini (articolo),trascrizione a cura di A. Castallo, revisione di M. Focchi, marzo 2011.
A. Villa, Il bambino adulterato. Psicoanalisi e questione infantile: ipotesi di lettura, Franco Angeli, Milano, 2008, pp. 15-25, pp. 35- 41, pp. 63-74.
U. Zuccardi Merli, Il bambino-sinthomo: nota sulla psicoanalisi infantile lacaniana, in F. Pelligra, E. Alesiani (a cura), La clinica psicoanalitica nella cura del bambino e dell’adolescente. Annali del Dipartimento clinico “Gennie Lemoine”, vol. 6, Mimesis, Milano 2015, pp. 85-95.

Bibliografia d’esame

F. Dolto, J.D. Nasio, Il bambino allo specchio, Marietti 1820, Genova-Milano, 2011.
M. Egge, La cura del bambino autistico, Astrolabio, Roma, 2006.
S. Freud, Introduzione al narcisismo, in id., Opere, vol.VII, Bollati Boringhieri, Torino, 1975.
S. Freud, Il poeta e la fantasia, in id., Opere, vol.V, Bollati Boringhieri, Torino, 1972.
M. Gauchet, Il figlio del desiderio. Una rivelazione antropologica, Vita e Pensiero, Milano, 2010.
J. Lacan, Una questione preliminare ad ogni possibile trattamento della psicosi (1957-58), in id., Scritti, Einaudi, Torino, 1978, vol.I.
M. Mannoni, Il primo colloquio con lo psicoanalista. Problemi dell’analisi con i bambini, Armando editore, Roma, 2001.
M. Recalcati, Cosa resta del padre. La paternità nell’epoca della modernità, Raffaello Cortina editore, Milano, 2011.
M. Recalcati, L’uomo senza inconscio. Figure della nuova clinica psicoanalitica. Raffaello Cortina Editore, Milano, 2010, pp. 35-44.
M.C Rossetto, La clinica con i bambini. La cura della malattia mentale. II. Il trattamento, Bruno Mondadori, Milano , 2001, p.113-138.
D. Winnicott, Gioco e realtà, Armando editore, Roma, 2005.
F. Tognassi, U. Zuccardi Merli (a cura), Il bambino iperattivo. Dalla teoria alle pratiche della cura, in Quaderni di Jonas. Studi di psicoanalisi applicata, Franco Angeli, Milano, 2010.
U. Zuccardi Merli, Non riesco a fermarmi. 15 risposte sul bambino iperattivo, Bruno Mondadori, Milano, 2012.

Ultima modifica il Giovedì, 10 Settembre 2020 17:02

IRPA Milano

D.D. 12/10/2007 - G.U. n. 248 del 24/10/2007
via Pestalozza 12/14, 20131 Milano.
tel 346.4913642

IRPA Ancona

In attesa dell'autorizzazione.
Palazzo Camerata, via Manfredo Fanti 9, 60121 Ancona.
tel. 329.8447695