Mauro Milanaccio

Nato a Borgosesia, Vercelli, nel 1965. Pratica la psicoanalisi a Trento.

Responsabile della sede Jonas di Trento, fa parte del Consiglio Nazionale di Jonas Onlus. È membro fondatore di ALI di psicoanalisi (Associazione Lacaniana Italiana), membro di Apertura – Sociedad psicoanalitica de Buenos Aires (Argentina). Giudice Onorario del Tribunale dei Minori di Trento.

Già laureato in sociologia a Trento, dopo un periodo dedicato alla ricerca e all’intervento sociale si sposta in Sud America e in Africa per collaborare con organizzazioni non governative alla realizzazione di progetti comunitari di sviluppo sociale ed economico. Si trasferisce successivamente in Messico dove si forma come psicoanalista con la dott.ssa Silvia Heiser e collabora con CIEL (Centro de Investigación y Estudios Lacanianos). Rientrato in Italia, ottiene un diploma in psicoterapia presso IRPA (Istituto di Ricerca di Psicoanalisi Applicata), continua e porta a termine la sua formazione analitica con il dott. Massimo Recalcati.

Ha tradotto il libro di Alfredo Eidelsztein Il grafo del desiderio. Formalizzazioni in matematica, Mimesis 2015 e curato assieme ad Ombretta Prandini il libro Psicoanalisi e istituzione. Logiche di una cura e pratiche istituzionali, Franco Angeli 2017.

IRPA Milano

D.D. 12/10/2007 - G.U. n. 248 del 24/10/2007
via Giovanni da Procida, 35/A - Milano
tel 346.4913642

IRPA Grottammare

D.D. 15/11/2011 - G.U. n. 283 del 05/12/2011
Via G. Matteotti, 41 - Grottammare (AP)
tel. 329.8447695