La clinica psicoanalitica nella cura del bambino e dell'adolescente

a cura di Eloisa Alesiani e Federica Pelligra

Mimesis Edizioni

Il volume sei degli annali del Dipartimento Clinico “G. Lemoine” è stato redatto a partire dal lavoro svolto nel corso dell’anno 2014, dal mese di gennaio a quello di ottobre, all’interno dei due dipartimenti clinici dell’IRPA : il Dipartimento Clinico “G. Lemoine”di Milano e di Grottammare.
Il testo raccoglie diversi contributi relazionati da psicoanalisti di orientamenti differenti che ruotano attorno al tema della cura nell’età evolutiva. Il lavoro contiene una serie di trascrizioni del discorso che hanno affrontato i relatori rimanendo, per quanto possibile, fedele al loro enunciato e conservando lo stile di una comunicazione orale. Le questioni che entrambi i Dipartimenti hanno affrontato contemporaneamente e che costituiscono l’oggetto di lavoro di questo volume, riguardano la clinica psicoanalitica nella cura del bambino e dell’adolescente. Questo tema comune e trasversale è stato diviso in due sezioni di lavoro: la prima parte del volume riporta i lavori che si sono susseguiti al Dipartimento Clinico di Milano, mentre la seconda riferisce gli interventi che sono stati relazionati al Dipartimento Clinico di Grottammare.
Il discorso del testo si struttura in una forma che, per un verso, si sostiene e si appoggia a un sapere costituito, consolidato, ma con una permanente interpretazione soggettiva; dall’altro si evolve e si emancipa a partire da una continua tensione e interrogazione con la clinica contemporanea.
In questo senso il lavoro esplora il tema del bambino e dell’adolescente, in un percorso teorico che trova le sue fondamenta, in alcuni autori, in particolare Freud e Lacan. Questo non senza intrecciarsi con ulteriori contributi fondamentali della psicoanalisi infantile. Lo statuto del bambino e dell’adolescente nella psicoanalisi, i problemi specifici del trattamento e l’incidenza dell’Altro nella strutturazione del soggetto e del suo sintomo sono i temi su cui si concentra la riflessione teorica in un costante dialogo con i casi clinici e le esperienze professionali di ciascun relatore. Il cammino teorico del libro si inspessisce, nella misura in cui, si situa in un’interrogazione continua con la clinica contemporanea. Clinica nominata a più voci come una “Clinica al di la dell’Edipo”: cioè in un rapporto particolare alla legge. La trattazione di questa questione ci conduce nel vivo della pratica e della clinica psicoanalitica con il tentativo da parte della psicoanalisi di individuare da un lato, le conseguenze soggettive nel tempo dell’evaporazione del padre e dei diversi scenari edipici, e dall’altro l’apertura di un interrogativo che tocca la dimensione della cura in psicoanalisi. Quindi quale trattamento, quale cura la psicoanalisi può offrire al disagio infantile e adolescenziale nel tempo dell’al di là dell’Edipo? Questo interrogativo attraverso la teoria e la clinica del bambino e dell’adolescente è lo stimolo che questo lavoro rilancia alla psicoanalisi e agli psicoanalisti, sempre più implicati nel loro pensiero, nella loro etica e nella loro pratica.

 

 

IRPA Milano

D.D. 12/10/2007 - G.U. n. 248 del 24/10/2007
via Giovanni da Procida, 35/A - Milano
tel 346.4913642

IRPA Grottammare

D.D. 15/11/2011 - G.U. n. 283 del 05/12/2011
Via G. Matteotti, 41 - Grottammare (AP)
tel. 329.8447695